“La Chiesa è il Vangelo”

P.Coda: “La teologia di papa Francesco”

(dalla prefazione alla collana, di Roberto Repole, presidente dell’Associazione Teologica Italiana)

Avvalendosi della competenza e dello studio rigoroso di teologici provenienti da diversi contesti e dalla serietà ormai assodata, si è inteso ricercare quale sia il pensiero teologico che supporta l’insegnamento del Papa, quali ne siano le radici, quale la novità e quale la continuità con il magistero precedente. Il risultato è racchiuso negli 11 volumi che vengono a formare la presente collana, dal titolo semplice e immediato: “La teologia di papa Francesco”.

(…) Tra le molte scoperte che il lettore potrà fare, leggendo i volumi, ci sarà certamente quella di dover constatare come nel magistero di Francesco confluisca tanto la benefica novità dell’insegnamento conciliare, quanto quella della teologia che lo ha preparato e che vi ha fatto seguito. Dal momento che è forse ancora troppo presto perché tutta questa ricchezza costituisca un patrimonio comune, pacifico e pienamente recepito da tutti, non stupisce che l’insegnamento del papa possa risultare, talvolta, non immediatamente comprensibile a tutti.

Non sono mancati, in questi anni, coloro che ascoltando alcune espressioni critiche di Francesco concernenti la teologia e i teologi, hanno pensato di doverne dedurre una sua personale incondizionata svalutazione. Forse, uno studio più puntuale dell’insegnamento del Papa, come quello offerto dalla presente collana, potrà essere anche utile a mostrare che, se occorre rimanere sempre critici rispetto ad una teologia che smarrisse il suo vitale ancoraggio alla viva fede della Chiesa, è invece indispensabile una teologia che assuma con “fedeltà creativa” il compito di pensare criticamente quella stessa fede, affinché continui ad essere annunciata.


“La Chiesa è il Vangelo”. Alle sorgenti della teologia di papa Francesco
Libreria Editrice Vaticana, 2017, pp. 127. 

DALL’INTRODUZIONE DELL’AUTORE

Andare alla scoperta delle fonti del pensiero di papa Francesco ha un fascino tutto suo. Perché non si tratta d’indulgere a uno studio distaccato e asettico: quanto d’immergersi in un vissuto in cui l’amore tenero e forte per Cristo, per la Chiesa, per tutti e ogni volta per ciascuno, a partire dai più poveri e scartati, cerca la via di Dio col suo Popolo, la mette in luce, la segue e aiuta a seguirla.

(…) La teologia di papa Francesco è una teologia ecclesiale e insieme esistenziale, spirituale e insieme kerigmatica, mistica e insieme sociale. Una sintesi originale e personalissima, che sprigiona una grande attrattiva ed incisività. Come mostrano la gioia e l’efficacia che irradia.

Di qui la dinamica che spontaneamente ho seguito nello stendere queste pagine: partendo da Ignazio di Loyola e Francesco di Assisi, interpreti vivi del Vangelo di Gesù nella missione della Chiesa (cap. 1), per passare poi alla tradizione teologica illustrata da quei testimoni che più ho avvertito presenti in papa Francesco (cap. 2), per soffermarmi, infine, su alcune delle linee teologiche più rilevanti – a proposito di Dio, dell’uomo, della Chiesa – che risaltano nel suo magistero (capp. da 3 a 5).

Post correlati

Menu
X