Comunicazione e cambiamento sociale: nuova area di ricerca a Sophia

Comunicazione è molto di più di quello che normalmente si pensa. È la parola chiave del nostro tempo e la sua principale sfida. Quando diciamo comunicazione parliamo di relazioni, da quelle quotidiane a quelle che si stabiliscono tra gli stati e portano alle decisioni sul nostro mondo e il nostro futuro. Dire comunicazione è dire identità, potere, ma è anche dire riconoscimento dell’altro, incontro; indi a flussi informativi, Big–data, profili, rapporti reali in un mondo virtuale o realtà aumentata.

Comunicare vuol dire essere coscienti della nostra conversazione interiore e saper dar ragione, col linguaggio del nostro tempo, di quello in cui crediamo e della società che vogliamo costruire. Sophia raccoglie questa sfida, sostenendo la nascita di un’area di ricerca in comunicazione per il cambiamento sociale. Mettendo in rete ricercatori, studiosi, produttori, attivisti e giovani interessati ad approfondire la comunicazione nella sua più ampia dimensione di generatività del tessuto sociale, Sophia fa un passo avanti nell’innovazione culturale.

In questo momento lo IUS offre quattro corsi specifici nell’area comunicativa: Global Dialogic Cultures, che va alla stessa radice antropologica del comunicare, alla nostra natura cooperativa, le intenzionalità condivise e al dialogo come processo creativo e strumento d’intelligenza collettiva e di soluzione di problemi; Media Global Power e Relationship, Communication, Media, approfondiscono il mondo dei media e del loro potere nel mondo globalizzato, le figure, i protagonisti, i riti e i linguaggi del mondo mediatico e di quello giornalistico; Comunicazione e Intercultura è un corso laboratoriale che approfondisce il ruolo della comunicazione nelle società plurietniche e multiculturali e negli spazi virtuali, piazze della postmodernità dove le coordinate culturali, spaziali e temporali sembrano sparite e i rapporti esigono nuovi sensi, e nuovi linguaggi, e una riflessività che mantenga sempre la persona al centro del processo comunicativo.

Entrare quindi con nuovi strumenti nelle principali questioni del mondo di oggi e approfittare della potenzialità dei media e delle nuove tecnologie per diffondere la cultura dell’unità: ecco lo scopo di quest’area.

Post correlati

Menu
X