Mercoledì 27 novembre è morto a 88 anni padre Juan Carlos Scannone, maestro di papa Francesco a Buenos Aires, padre della “teologia del popolo” argentina. L’Istituto Universitario Sophia gli aveva conferito il Dottorato h.c. in Cultura dell’Unità lo scorso 11 novembre nella persona di padre Daniel Lopez a causa della sua assenza per gravi problemi di salute. 
Il commiato del preside Piero Coda.

 

P. Juan Carlos Scannone non ha potuto ricevere nelle sue mani il dottorato h.c. in Cultura dell’Unità conferitogli da Sophia, nè ha potuto leggere l’affettuosa lettera che per l’occasione gli ha scritto Papa Francesco. Ma si preparava con gioia al viaggio in Italia e a Loppiano e solo qualche giorno prima mi aveva scritto: “Potrò incontrare i gruppi di ricerca che lavorano a Sophia?”. Questa, per noi, l’ultima testimonianza di un’esistenza consegnata a promuovere quel “sempre di più” e “sempre oltre” del Vangelo che fa camminare l’umanità secondo il disegno di giustizia, verità e amore di Dio Trinità. Un dono, anche quest’evento imprevisto per cui l’ultima tappa della sua vita qui in terra si è intrecciata così profondamente con la nostra. La sua testimonianza di vita e di pensiero è ora parte integrante e preziosa dell’eredità che ci spinge ad aprirci con nuovo slancio e nuovo coraggio agli orizzonti provocanti ed esigenti che Dio sta dischiudendo alla nostra storia. Grazie P. Scannone! ti affidiano, come “padre” della Chiesa latino-americana la nascita di Sophia Alc e il cammino del gruppo di lavoro su l’Antropologia trinitaria presso il CELAM.

Piero Coda
Menu
X