fbpx

Le imprese EdC volano davvero a dispetto della scienza? E Sophia che c’entra?

30 anni di Economia di Comunione

Ricordate la storia del calabrone che tutti vediamo volare, ma che secondo la scienza non avrebbe potuto restare in aria? Quando con un’osservazione più attenta è stato possibile contare l’incredibile numero di battiti d’ali al secondo (centinaia), il volo di quest’insetto comunque sorprendente è tornato spiegabile per gli studiosi di aerodinamica.

Qualcosa di analogo, passando dalla fisica all’economia, si può dire a riguardo del “volo” di imprese – quelle dell’Economia di Comunione – che si impegnano a seguire una logica apparentemente incompatibile con la sopravvivenza: dare attenzione prima di tutto alle persone, clienti o lavoratori che siano; salvaguardare l’ambiente naturale anche oltre la normativa di legge; e avanti con una lista di linee guida;… infine, condividere gli utili.

Che questi “calabroni dell’economia” possano non solo decollare ma anche restare nel mercato non meno di altre imprese ce lo dice un’evidenza lunga tre decenni – proprio domani, infatti, si celebra il 30° anniversario dal lancio dell’EdC (San Paolo del Brasile, 29 maggio 1991). E anche in questo caso non è necessario rinnegare il ragionamento scientifico per darsene ragione. Al contrario, occorre una riflessione scientifica più attenta, capace di tener conto di fattori che in passato erano stati trascurati, come “reciprocità”, “motivazioni intrinseche”, “beni relazionali”, “team human capital”, e così via; fattori che legano la scienza economica all’antropologia, alla psicologia, alla sociologia e perfino alla teologia. Intrecci interdisciplinari di questo tipo sono pane quotidiano per gli studenti di Sophia, che in questo modo cerca di formare operatori economici (e altre figure professionali in tutti i campi) che sappiano orientarsi nelle sfide complesse e appassionanti che l’umanità ha davanti a sé. Ma la scienza spiega proprio tutto? Beh, c’è quella faccenda del sostegno della Provvidenza alle imprese EdC che ancora proprio non è stata del tutto spiegata.

Menu
X