fbpx

Nuova offerta accademica in lingua inglese per l’anno accademico 2020/2021 per aspiranti attori di una nuova economia che sia giusta, verde, inclusiva e fraterna

Il nostro nuovo corso di laurea magistrale si rivolge a candidati con una forte motivazione che si preparano a svolgere un ruolo attivo nel complesso contesto economico di oggi per metterlo davvero al servizio di tutti nel rispetto della natura” ed il suo motto è: “Imparare ad affrontare le sfide dell’economia globalizzata del XXI secolo e a fare squadra per renderla rispettosa delle persone e della natura“. Questa la presentazione su  sophiauniversity.org della nuova offerta accademica nell’ambito dell’ Economia e del Management, che intende formare gli attori di una nuova economia che tanti sperano: giusta, verde, inclusiva, fraterna.

Il percorso proposto sviluppa le competenze necessarie per gestire un’organizzazione economica (impresa commerciale, impresa sociale o agenzia pubblica), agganciandole nella visione della persona e della società che ha caratterizzato Sophia fin dal suo inizio; una visione che ha dato vita ad un’esperienza unica di studio e di vita che ha coinvolto centinaia di studenti, insieme ai docenti e al personale amministrativo, in una comunità multinazionale e multiculturale che resta un punto di riferimento anche dopo la laurea.

Il corso si terrà in lingua inglese e la durata è di due anni. Il percorso, di 120 crediti, si conclude con un’esperienza di stage in azienda e la stesura di una tesi. Ma chi avesse a disposizione solo un anno può optare per un Marco Furlotti crop ridpercorso di 60 crediti. Gli studenti che quest’anno, a causa della pandemia, non potessero raggiungere Loppiano (Firenze) avranno la possibilità di seguire i corsi online fino al ritorno alla normalità.

Abbiamo fatto alcune domande sul nuovo corso di laurea a Marco Furlotti, Senior Lecturer at Nottingham Trent University, che terrà un corso di Organization and Management. I temi principali che tocca nelle sue risposte sono: l’interdisciplinarietà come preparazione ad affrontare la complessità; il bisogno di dare il giusto fondamento alle discipline del business; dare all’insegnamento un taglio attivo e applicato; per essere innovativi serve sviluppare capacità di problem-solving; le buone intenzioni devono accompagnarsi alla conoscenza delle organizzazioni. Il testo dell’intervista completa è disponibile qui in lingua inglese.

 

Menu
X