fbpx

Per un “Patto educativo globale”

Si è concluso una settimana fa il ciclo di webinar “Pedagogia di Comunione & Global Compact on Education”, organizzato dall’indirizzo “Pedagogia di comunione per una cultura di pace” del corso di laurea magistrale in “Cultura dell’unità”. I cinque appuntamenti, destinati in particolare agli studenti e alle studentesse di Sophia e, più in generale, a persone impegnate in ambito pedagogico e/o interessati alle proposte culturali e scientifiche di Sophia, hanno mostrato grande interesse e apprezzamento, oltre ad una partecipazione a livello internazionale.

Il ciclo online si è focalizzato su specifiche tematiche comprese nel nuovo indirizzo di studi che si affiancano coerentemente al percorso del “Global Compact on Education” lanciato da papa Francesco per ravvivare l’impegno per e con le nuove generazioni, per una educazione più aperta e inclusiva, capace di ricostruire e promuovere il tessuto di relazioni in un’ampia alleanza educativa. Nel costruire il “villaggio educativo globale” che dovrebbe emergerne, si richiede alle università un lavoro scientifico di ricerca nelle cinque aree tematiche che costituiscono i capisaldi dell’idea di università di papa Francesco: dignità e diritti umani; fraternità e cooperazione; tecnologia ed ecologia integrale; pace e cittadinanza; cultura e religioni. La proposta di webinar di Sophia ha voluto percorrere questi cinque focus, attraverso una riflessione direttamente legata alla prospettiva della Pedagogia di comunione.

Nel primo seminario, con la presenza del segretario della Congregazione per l’educazione cattolica della Santa Sede, mons. Vincenzo Zani, che ha illustrato le linee guida e le prospettive del Global Compact on Education, si sono approfonditi i punti cardini, la finalità ed il metodo della Pedagogia di comunione, chiamata a formare “persone mondo”, persone cioè in dialogo planetario: un tipo di educazione coerente con la proposta di papa Francesco.

Nel secondo seminario il focus è stato messo sull’importanza del “saper pensare”. Partendo dalla proposta di Francesco che l’università educhi ad una cultura sapienziale, capace di armonizzare l’approccio tecnico e scientifico con quello umanistico, nella convinzione che il perseguimento della verità e del bene è in definitiva unico, i e le docenti invitati hanno descritto una ecologia della mente che consente un pensare nuovo in un mondo complesso, con riferimenti a un modello “intero-parte-intero” che può stimolare l’unitarietà del sapere.

L’attenzione del terzo appuntamento è stata rivolta all’educazione alla pace e all’Intercultura – tema centrale del nostro indirizzo di studi, rispondente a due tematiche del Global Compact – che vede l’università come luogo in cui si elabora la cultura dell’incontro. Dal seminario veniva in evidenza quanto l’esperienza del dialogo con gli altri avvenga in uno spazio relazionale che viene costituito, oltre l’aula, soprattutto attraverso l’intenzionalità educativa dell’educatore/trice e la forza del tessuto pedagogico fondato sulla comunità.

Il quarto webinar, sul tema fraternità e sviluppo, ha messo al centro la proposta educativa del service-learning visto dalla prospettiva dell’inclusione, dalla formazione per una nuova leadership ed il virtual service-learning ai tempi della pandemia, tutte modalità che vedono l’università come luogo di formazione alla solidarietà.

Per ultimo, sulla scia del tema dignità e diritti umani, l’approfondimento è stato dedicato alla realtà dell’infanzia, in particolare quella che si trova in situazioni di maggior fragilità, e al dovere di costruire il “villaggio dell’educazione”, una comunità educante che, nell’ottica della reciprocità, promuova strumenti per la valorizzazione dell’apporto di bambini/e e ragazzi/e a tutti i livelli.

Possiamo dire che si è trattato di un’esperienza arricchente e coinvolgente che ci spinge, anche alla luce dei tanti ringraziamenti da parte dei e delle partecipanti e dell’esplicita richiesta di continuare con proposte di questo genere, a dar seguito al percorso iniziato anche in futuro.

Menu
X